Close

Not a member yet? Register now and get started.

lock and key

Sign in to your account.

Account Login

Forgot your password?

TARES

I presupposti di applicazione della TARES

  1. A decorrere dal 1° gennaio 2013, ai sensi dell’art. 14 del D. L. n. 201/2011, è istituito in tutti i Comuni del territorio nazionale il tributo comunale sui rifiuti e sui servizi, a copertura dei costi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani e dei rifiuti assimilati avviati allo smaltimento, svolto in regime di privativa pubblica in base alla vigente normativa ambientale, e dei costi relativi ai servizi indivisibili dei Comuni.

Composizione del tributo

Il tributo è articolato in due voci:

  • la componente tassa a copertura integrale del costo del servizio di gestione dei rifiuti urbani ed assimilati agli urbani;
  • la maggiorazione riferita ai servizi indivisibili resi dai Comuni, riservata per l’anno 2013 allo Stato.
  1. Presupposto e soggetto passivo

Il tributo è dovuto da chiunque possieda, occupi o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte operative, a qualsiasi uso adibitisuscettibili di produrre rifiuti urbanicon vincolo di solidarietà tra i componenti del nucleo familiare o tra coloro che usano in comune i locali o le aree stesse.

In caso di utilizzi temporanei di durata non superiore a sei mesi nel corso dello stesso anno solare, il tributo è dovuto soltanto dal possessore dei locali e delle aree a titolo di proprietà, usufrutto, uso, abitazione, superficie.

Superficie imponibile

Ai fini dell’applicazione del tributo si considerano le superfici dichiarate o accertate ai fini TARSU(tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani di cui al D. Lgs. n. 507/1993).

Nuove occupazioni

Per le nuove occupazioni di unità immobiliari a destinazione ordinaria iscritte o iscrivibili nel catasto edilizio urbano (categorie catastali A–B-C) la superficie assoggettabile al tributo è quella calpestabile, comunque non inferiore all’80% della superficie catastale determinata secondo i criteri stabiliti dal regolamento di cui al DPR 138/1998.
Per le altre unità immobiliari (diverse da quelle a destinazione ordinaria iscritte o iscrivibili nel catasto edilizio urbano) la superficie assoggettata al tributo è quella calpestabile.

Scadenze acconto TARES 2013

Con la deliberazione della Giunta Comunale n. 76 del 24/04/2013 è stato stabilito che per l’anno 2013 il versamento del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (TARES) è definito a titolo di accontonella misura pari al 75% delle tariffe Ta.R.S.U. 2012 (approvate con deliberazione C. C. n. 51 del 17/05/2013), in n. 3 rate con scadenza 20 giungo, 20 agosto e 21 ottobre 2013. E’ possibile eseguire il versamento dell’acconto in unica soluzione entro la scadenza della prima rata.

Il pagamento in acconto sarà richiesto mediante l’emissione di avvisi bonari e potrà essere effettuato tramite gli allegati bollettini postali.

Il conguaglio, da pagare entro il mese di dicembre 2013, sarà effettuato successivamente a seguito della approvazione delle tariffe stabilite per l’anno 2013 unitamente alla maggiorazione sui servizi indivisibili pari a 0,30 euro per metro quadrato.

Link al portale cittadino :

http://portale.velletriservizi.it

orario di sportello
Lunedi 8,30 – 11,30
Mercoledì 8,30 – 11,30
Giovedì 8,30 – 11,3015,30 – 17,00
telefono 06 9631533
fax 06 99335091
posta elettronica tarsu@velletriservizi.it

Per maggiori informazioni sulla raccolta differenziata consultare le relative documentazioni agli indirizzi:
http://www.comune.velletri.rm.it/index.php?id_sezione=129
e
http://www.volscambiente.it/raccolta-differenziata